Recensione: Prism Lyra 2 USB Audio Interface

The Lyra 2 is Prism Sounds first offering into the travel friendly USB audio interface market. Bill Burgess runs it through its paces to see how it stacks up.  

Prism può essere un nuovo nome a molti lettori, ma l'azienda gode nei pressi di consensi unanimi nel corso superiore del settore audio professionale per i loro convertitori audio di qualità superiore e le attrezzature di prova. Ha senso. Tutti i suoi circa il suono. Ma quota Ill più su che più tardi. Consente di avere una rapida panoramica della Lyra 2.

Fit e finitura

Quando ho tirato la Lyra 2 dalla confezione, mi immagino un piccolo sorriso apparve sul mio volto. Come un musicista che percorre un bel po ', la prima cosa che posso controllare per nuove attrezzature è la possibilità di manopola di taglio. Tale condizione dove pentole e fader ottenere piegato, e talvolta si rompono e si perdono sotto i rigori del viaggio. Andando isnt accadere sul Lyra. Le manopole sono solidali e ben costruito. L'impronta di tutto il gruppo è più o meno le dimensioni di un 9 x 11 pezzo di carta. Il suo un po 'sul lato husky in termini di peso, ma io non mente. Dopo diversi voli posso dirvi che viaggia molto bene nella mia borsa per portatile. La faccia anteriore è un raffinato grigio canna di fucile che resiste impronte digitali bene. Il dosaggio è eccellente e sorprendentemente alta risoluzione data la sua piccola dimensione. Viene fornito con due SPDIF ben costruito per AES RCA a XLR trecce. Per quanto riguarda il software, ero installato e funzionante con i driver installati in 5 minuti.

Pic 1

Ingressi

L'interfaccia Lyra 2 dispone di quattro canali di ingresso analogici, due ingressi di linea ad alta impedenza e due ingressi per microfono. I due ingressi HiZ sono essenzialmente due scatole premium DI qualità per chitarre, bassi, batterie, ecc Si potrebbe facilmente inviare canali DAW fuori dalla Lyra, li processo attraverso abbondanti pedali per chitarra Monte di Pietà, e poi portarli indietro nel DAW tramite la Ingressi Hiz per la conversione premio torna al digitale.

Pic 2

Nizza! Ma è ancora meglio. La Lyra ha le stesse qualità preamplificatori microfonici come Orfeo. Sono dotati di software-controllato guadagno in passi di 1 dB, alimentazione phantom commutabile, a 20 dB padand bassissimo rumore e distorsione. Questi ingressi sono auto-sensing con il software over-ride. Ciascuno degli ingressi analogici hanno individualmente selezionabili Prism Sound "Overkiller" limitatori di picco costruiti in, proprio come sul più costosi ADA-8XR e Orfeo, per catturare quelle veloci distorsione indurre transitori. Se avete mai provato a registrare la batteria o close-microfonato VO o percussioni senza limiter o compressore, si può immediatamente riconoscere il valore di una funzione Overkiller. Fornisce limitazione del segnale, evitando il sovraccarico digitale in tempo reale. Questa caratteristica da sola può salvare molti mal di testa e anche la vostra reputazione come un registratore in fondo alla strada. I pre-amplificatori sono estremamente pulite e precise, con molto poco colorazione. Essi sono paragonabili al mio 3700 dollari Focusrite Red One, se un po 'meno rumoroso e più pulito. A mio parere la Lyra 2 è quasi vale il prezzo sulla base degli ingressi HiZ e preamplificatori microfonici da solo. Funziona anche senza un computer, rendendolo un futuro a prova po 'di kit che mantiene il valore anche se USB cade in qualche disgrazia.

Pic 3

Il Suono

Quando la Lyra è arrivato, avevo lavorato e miscelazione sul mio ingresso integrato per circa un mese. Non ero aspettavo molto. Il ragazzo era torto. La Lyra suona assolutamente incredibile. Anche l'esecuzione di un basso flusso di fedeltà Pandora, tutto istantaneamente ottenuto più ampia e più precisa. Ho sentito di imaging, profondità e larghezza come mai prima. Il dettaglio e punchiness del basso è eccellente. Dopo un mese con la Lyra, mi ha colpito un importante passo avanti nella qualità dei miei mix, e devo dare gran parte del merito per la Lyra. Posso semplicemente sentire tutto, i difetti e tutti, meglio. Come ho detto prima ha senso. Prism è stata fondata da due ingegneri che si sono incontrati mentre si lavora su ricerca innovativa DSP per Rupert Neve, re produttore al mondo di circuiti analogici e la registrazione.

Even running a low fidelity Pandora stream, everything instantly got wider and more precise.

Il Software

Per quanto riguarda il software, l'applet di controllo Prism è neanche il peggiore Ive visto. Ma posso avere bisogno di ricusare me stesso qui. Posso camminare fino a quasi tutto analogico o console digitale e ottenere qualcosa da fare in pochi minuti. Ma quando si tratta di quasi tutto l'audio digitale applet Ive ha utilizzato fino ad oggi, questo incluso, Ive stato come un bambino perso nel bosco. Ive giunto alla conclusione che l'utilizzo di una struttura a schede invece di una console completamente disposta solo rovine la mia capacità di vedere dove il percorso del segnale deve andare. All'inizio, ho avuto un po 'di istituire la Lyra a fare opzioni di routing più complessi problemi, ma una volta che ho capito che stavo bene. Ho trovato la maggior parte del software per essere facilmente comprensibile, ma se fossi chiamato a impostare la latenza controllo in cuffia a zero mescolare la Lyra offre certamente me lasciare il tempo supplementare.

Pic 4

Considerazioni finali

Im profondamente impressionato con la Lyra 2 Mentre può essere un po 'fuori dal raggio di molti principianti, è un must evidente per i produttori che viaggiano e musicisti che insistono sul migliore fedeltà possibile per il loro lavoro. Avendo quattro ingressi eccedente me limitati di sorta. Infatti, l'altro giorno ho usato la Lyra come master orologio digitale in un altro studio di progetto con un sistema audio PCIE marchio con più ingressi. L'orologio Prism ha fatto una notevole differenza nella fedeltà di quel sistema pure. Tutto sommato, è un pezzo notevole e flessibile di kit che io consiglio vivamente l'acquisto.

Prezzi:

Pro:

Contro:

Web:

Bill Burgess went to Berklee College of Music on a Buddy Rich scholarship, where he studied Film Score and Performance. After 5 years as a touring musician, he opened one of a handful of recording studios in Los Angeles based upon a then unproven platform now known as Pro Tools. As a producer/engineer he recorded nearly 25 CD’s and has... Read More

Discussion

Want to join the discussion?

Create an account or login to get started!